g-docweb-display Portlet

Privacy: i Responsabili della Protezione Dati al centro del cambiamento. Giornata di confronto organizzata dal Garante Privacy a Bologna

Stampa Stampa Stampa
PDF Trasforma contenuto in PDF

Privacy: i Responsabili della Protezione Dati al centro del cambiamento
Giornata di confronto organizzata dal Garante Privacy a Bologna

 


RIVEDI L'EVENTO

 

VIDEO - PARTE 1

- Baldo Meo
Dirigente del Servizio relazioni esterne e media del Garante

Saluti istituzionali
- Pasquale Stanzione, Presidente del Garante
- Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia-Romagna
- Gianluca Mazzini, Direttore generale di Lepida S.c.p.A.

Uno sguardo al presente: fotografia dell’attività del Garante sul ruolo dei RPD
- Laura Ferola, RPD del Garante

- Matteo Timiani
Funzionario del Dipartimento realtà pubbliche del Garante

- Una scelta ponderata: designazione, requisiti, esperienza, formazione e aggiornamento del RPD

Claudio Filippi
Dirigente del Dipartimento realtà pubbliche e del Dipartimento sanità e ricerca del Garante

Sergio Duretti
RPD Regione Emilia-Romagna

Walter Visani
RPD Gruppo Unipol

 

VIDEO - PARTE 2

- Flavia Caloprisco
Funzionario del Dipartimento realtà economiche e produttive del Garante

- I rischi connessi alla posizione del RPD: indipendenza e conflitto di interessi

Francesco Modafferi
Dirigente del Dipartimento realtà economiche e produttive del Garante

Graziano de’ Petris
RPD Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina

Mario Mosca
RPD società del Gruppo BNP Paribas

- Matteo Timiani
Funzionario del Dipartimento realtà pubbliche del Garante

- Il valore preventivo dell’attività del RPD: tra consulenza al titolare e tutela dell’interessato

Claudio Filippi
Dirigente del Dipartimento realtà pubbliche e del Dipartimento sanità e ricerca del Garante

Gilda Salmé
RPD Acea S.p.A.

Maria Rita Sechi
RPD Università e Fondazione Policlinico Campus Bio-medico di Roma, coordinatrice
del tavolo di confronto dei RPD delle strutture sanitarie della Regione Lazio

 

VIDEO - PARTE 3

- Flavia Caloprisco
Funzionario del Dipartimento realtà economiche e produttive del Garante

- Il contributo del RPD nelle situazioni complesse e il rapporto con l’Autorità

Francesco Modafferi
Dirigente del Dipartimento realtà economiche e produttive del Garante

Francesco Giorgianni
RPD Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A.

Domenico La Spina
già RPD del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale

- Uno sguardo al futuro: il cammino del RPD, insieme al Garante
Guido Scorza
Componente Garante per la protezione dei dati personali

 

_____________

 

Principali suggerimenti/feedback dei partecipanti dell’evento RPD al centro

Di seguito vengono riportati alcuni temi sollevati dai partecipanti all’Evento di Bologna del 23 giugno 2023 in relazione al ruolo del RPD.

L’Autorità nei prossimi mesi valuterà le azioni opportune da mettere in campo con l’obiettivo di rafforzare la figura del RPD, anche a partire dagli spunti provenienti dalle stesse persone che ogni giorno affrontano quotidianamente le sfide connesse al corretto svolgimento del proprio incarico e che hanno voluto fornire una testimonianza della propria esperienza partecipando all’Evento di Bologna.

Futuri aggiornamenti relativi a questo percorso verranno resi disponibili tramite i canali dell’Autorità.

Suggerimenti di carattere generale:

- organizzazione di altri eventi simili rivolti a realtà medio-piccole o a specifici settori (sia di ambito pubblico che privato), anche per favorire la “rete” dei RPD

- promozione di un codice di condotta per i RPD

Una scelta ponderata: designazione, requisiti, esperienza, formazione e aggiornamento del RPD

- avvio di un percorso per l’’istituzione di un “albo” dei RPD e/o per il riconoscimento di crediti formativi obbligatori periodici per i RPD

- interventi volti a limitare in ambito pubblico l'offerta del servizio di RPD a condizioni economiche inique

I rischi connessi alla posizione del RPD: indipendenza e conflitto di interessi

- adozione di FAQ specifiche/Linee guida da parte del Garante

- organizzazione di un evento specifico sul tema del conflitto d’interessi

Il valore preventivo dell’attività del RPD tra consulenza al titolare e tutela dell'interessato

- organizzazione di altri eventi simili rivolti ai titolari del trattamento per sensibilizzarli sul ruolo del RPD

- intervento volto a perimetrare più correttamente i compiti del RPD sia nel settore pubblico (anche operando a livello di bandi di gara) sia nel settore privato, al fine di evitare che divenga un mero braccio operativo del titolare

Il contributo del RPD nelle situazioni complesse e il rapporto con l’Autorità

- creazione di un canale di comunicazione privilegiato tra RPD e Autorità

 

_____________

 

IL COMUNICATO STAMPA DELL'EVENTO

Alla figura del Responsabile della protezione dati e al suo delicato ruolo nella nuova disciplina in materia di privacy introdotta dal Regolamento europeo è stato dedicato l’evento organizzato dal Garante Privacy, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna e la società Lepida, che si è svolto a Bologna.

A cinque anni  dal primo evento dedicato a questa nuova figura professionale, organizzato dall’Autorità proprio a Bologna in concomitanza con l’entrata nella piena applicazione del Regolamento Ue, il Garante ha deciso di promuovere una giornata di confronto che ponesse “al centro”, come recita il titolo dell’evento, gli RPD e fosse l’occasione per trarre un bilancio dell’esperienza fin qui maturata, per individuare le aree di intervento utili a rafforzare il loro ruolo e per proseguire il dialogo avviato nel 2018.

Modalità di designazione, requisiti, esperienza, formazione e aggiornamento del Responsabile della protezione dati (noto anche in inglese con l’acronimo di DPO -  Data Protection Officer), ma anche i rischi connessi alla sua posizione nelle organizzazioni (indipendenza e conflitto di interessi) i temi nell’agenda dell’evento, a cui partecipano oltre 800 RPD del settore pubblico e privato provenienti da tutta Italia.

I lavori si sono aperti con i saluti del Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, del Presidente del Garante Pasquale Stanzione e di Gianluca Mazzini, Direttore generale di Lepida e sono proseguiti con gli interventi dei Dirigenti e dei funzionari del Garante e degli RDP invitati sul palco.

“La protezione dei dati personali è fondamentale perché riguarda i diritti e le libertà di ciascuno di noi" - ha commentato il Presidente Bonaccini. “Come Regione ci siamo dati policy, regole, strumenti, competenze in continuo aggiornamento. Impegno che vogliamo rafforzare perché Big Data, intelligenza artificiale e nuove tecnologie siano al servizio dell’uomo”

“Dalla figura del RPD - ha affermato il Presidente del Garante Privacy, Pasquale Stanzione - dipende la ‘scommessa’ dell’accountability, cioè la capacità di fare della protezione dati non un costo ma una risorsa, un fattore di vantaggio competitivo da offrire a un mercato sempre più fondato sui dati, dei quali è quindi indispensabile assicurare protezione, qualità, esattezza, sicurezza”.

Bologna, 23 giugno 2023

 

 

 

 

 

 

Scheda

Doc-Web
9901692
Data
23/06/23

Argomenti


Tipologie

Comunicato stampa