g-docweb-display Portlet

Smart glasses: Garante Privacy chiede informazioni a Facebook

Stampa Stampa Stampa
PDF Trasforma contenuto in PDF


- English version

 

Smart glasses: Garante Privacy chiede informazioni a Facebook

In riferimento agli smart glasses dotati della funzionalità “Facebook View”, il Garante per la protezione dei dati personali ha chiesto all’Autorità Garante irlandese (DPC- Data Protection Commission) di sollecitare FB affinché risponda ad una serie di quesiti prima della commercializzazione degli occhiali sul mercato italiano. 

L’Autorità italiana si era infatti già attivata nei giorni scorsi presso l’omologo irlandese ponendo una serie di questioni che integravano quelle già oggetto delle interlocuzioni avvenute tra la DPC e il social media.   

Il Garante italiano intende acquisire elementi ai fini di una valutazione della effettiva corrispondenza del dispositivo alle norme sulla privacy. 

L’Autorità ha chiesto, in particolare, di conoscere la base giuridica in relazione alla quale Facebook tratta i dati personali; le misure messe in atto per tutelare le persone occasionalmente riprese, in particolare i minori; gli eventuali sistemi adottati per anonimizzare i dati raccolti; le caratteristiche dell’assistente vocale collegato agli occhiali. 

Roma, 10 settembre 2021

 

__________

 

Smart glasses: Italian SA seeks information from Facebook

The Italian SA (Garante per la protezione dei dati personali) requested the Irish Data Protection Commission (DPC) to urge Facebook to provide their replies to a set of questions prior to the marketing in Italy of smart glasses equipped with the ‘Facebook View’ feature.

In the past few days the Italian SA had actually sought the cooperation of the DPC to convey several questions complementing the exchanges that had already taken place between the DPC and Facebook.

The Italian SA’s questions are intended to gather information in order to assess whether the new device is factually compliant with privacy legislation.

The questions asked by the Italian SA concern, in particular, the legal basis for Facebook to process the personal data; the measures in place to safeguard bystanders, especially children; any mechanisms to anonymise the collected information; the features of the voice assistant used to operate the glasses.

Rome, 10 September 2021