Salta al contenuto

DIRITTI E PREVENZIONE > COME TUTELARE LA TUA PRIVACY

ricerca avanzata

Provvedimento del 2 febbraio 2017 [6093168]

[doc. web n. 6093168]

Provvedimento del 2 febbraio 2017

Registro dei provvedimenti
n. 37 del 2 febbraio 2017

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, con la partecipazione del dott. Antonello Soro, presidente, della dott.ssa Augusta Iannini, vicepresidente, della dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici e della prof.ssa Licia Califano, componenti, e del dott. Giuseppe Busia, segretario generale;

VISTO il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante il Codice in materia di protezione dei dati personali;

VISTO il provvedimento recante: "Linee guida in materia di Dossier sanitario" del 4 giugno 2015 (in www.gpdp.it, doc web n. 4084632);

VISTO il provvedimento del 22 giugno 2016 con il quale il Garante ha prescritto all'Azienda Ospedaliera S. Andrea di Roma di adottare una serie di misure e accorgimenti necessari, al fine di rendere conforme al Codice il trattamento dei dati personali effettuato attraverso gli applicativi in uso presso la stessa (in www.gpdp.it, doc web n. 5410033);

VISTO il punto 4, del predetto provvedimento, con il quale il Garante ha prescritto all'Azienda Ospedaliera S. Andrea di Roma di eseguire, entro il 31 dicembre 2016, la registrazione delle operazioni di consultazione dei dati trattati mediante il dossier effettuate nei termini indicati nel medesimo provvedimento;

VISTA la nota del 21 dicembre 2016 (prot. n. 22531) con la quale l'Azienda Ospedaliera S. Andrea di Roma - Direzione generale- ha chiesto di differire di "almeno 6 mesi" il termine entro il quale implementare le misure richieste nel citato punto 4 del provvedimento del 22 giugno 2016, in quanto tale differimento si rende necessario in considerazione dell'"esigenza di ampliare lo spazio disponibile sugli storage presenti presso" l'Azienda e del imprescindibile adeguamento dell'infrastruttura tecnologica;

CONSIDERATO che la suddetta Azienda ha avviato una significativa attività in termini di installazione, configurazione ed attivazione della funzionalità software di registrazione delle operazioni di consultazione dei dati trattati mediante il sistema informativo aziendale;

CONSIDERATO che, secondo quanto dichiarato dall'Azienda Ospedaliera S. Andrea di Roma, per estendere la conservazione a sei mesi delle registrazioni delle operazioni di consultazione dei dati trattati mediante il dossier è necessario stanziare nel bilancio di previsione per l'anno 2017 una somma non preventivata e che la spesa necessaria per adottare sistemi di conservazione dei predetti dati fino a 24 mesi dall'accesso, così come previsto nelle citate Linee guida, richiede un investimento economico per il quale la predetta Azienda, versando in regime di piano di rientro, è tenuta ad acquisire la preventiva autorizzazione della Regione Lazio;

CONSIDERATO che solo per l'estensione della conservazione dei suddetti dati fino a sei mesi, l'Azienda, stante il necessario adeguamento dell'infrastruttura tecnologica, ritiene di poter completare le suddette operazioni " entro il I trimestre 2017";

CONSIDERATO che la suddetta Azienda ha adempiuto a tutte le altre prescrizioni previste nel citato provvedimento, entro i termini ivi indicati;

RITENUTO di poter condividere le ragioni fondanti la richiesta di differimento avanzata dall'Azienda Ospedaliera S. Andrea di Roma e, quindi, di aderire alla stessa differendo, al 30 giugno 2017, il termine di cui al punto 4 del predetto provvedimento (conservazione fino a 24 mesi);

RITENUTO inoltre di accogliere la richiesta avanzata dall'Azienda Ospedaliera S. Andrea di Roma di approfondire, nell'ambito di un incontro con l'Ufficio, le problematiche tecniche connesse alla conservazione dei suddetti dati, nel rispetto delle prescrizioni previste nelle citate Linee guida e dei principi di economicità, efficacia ed efficienza dell'azione amministrativa;

VISTE le osservazioni dell'Ufficio formulate dal segretario generale ai sensi dell'art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

RELATORE la prof.ssa Licia Califano;

TUTTO CIÒ PREMESSO IL GARANTE

ai sensi dell'art. 154, comma 1, lett. c), del Codice, in relazione alla richiesta di differimento formulata dall'Azienda Ospedaliera S. Andrea di Roma, dispone di differire al 30 giugno 2017 il termine, fissato al 31 dicembre 2016, di cui al punto 4) del provvedimento del 22 giugno 2016.

Roma, 2 febbraio 2017

IL PRESIDENTE
Soro

IL RELATORE
Califano

IL SEGRETARIO GENERALE
Busia